2018 - CICLO DELTA

Vai ai contenuti

Menu principale:

2018

TRASFERTE
 
 

30 SETTEMBRE

MTB CICLOTURISTICA
DOZZA BOLOGNA

Un'ottima organizzazione da parte dell'A.S.D. SACMI, che è riuscita a gestire perfettamente e nella stessa mattinata, una cicloturistica con 400 partecipanti ed una gara agonistica, su un altro percorso, con altri 150 iscritti.
I partecipanti alla cicloturistica potevano scegliere fra 2 percorsi, di 20 o 40 km completamente ... privi di pianura, come lo si può verificare dal grafico dell'altimetria.
E con la sveglia alle 5 del mattino, MICHELE ed AMANZIO del Ciclo Delta non potevano che optare per il percorso "lungo" dimostratosi decisamente impegnativo, visto che in 40 km proponeva un dislivello totale di 1400 mt.
La giornata si presentava fresca al mattino ma con le pendenze in salita spesso superiori al 15%, al 20% e a volte superavano anche il 25%, le temperature si sono alzate rapidamente.
Voto "DIECI e lode" pure per i ristori, iniziati con la colazione alla partenza, 2 soste lungo il percorso, con la Sig.ra Stefania che distribuiva acini d'uva ricoperti con cioccolata calda, e un bel piatto di pasta all'arrivo, oltre a dolci e pizza a non finire.


9 SETTEMBRE

C.T.    S.MAURO PASCOLI





Con lo scenario della fantastica Villa Torlonia a San Mauro Pascoli, si è svolta la 3' edizione di una bella manifestazione cicloturistica.
Circa 1000 sono stati i partecipanti sui 2 percorsi: il più impegnativo di 85 km con 1500 mt dls e un secondo più semplice di 70 km con 1000 mt dls.
Al mattino la giornata si presentava abbastanza fresca, ma solo dopo pochissimi km l'atmosfera si è subito surriscaldata, sia per l'uscita di un bel sole che per le salite. Salite impegnative, come ad esempio la salita "jolly" valevole per la vincita di 2 prosciutti ad estrazione, la salita di Vernano, 3 km con una pendenza media del 8% e punte superiori al 18%. Ad essere sinceri, il manto stradale NON proprio perfetto  essendo strade secondarie.
Comunque, come tutte le altre, anche questa manifestazione, merita i nostri complimenti, per l'organizzazione, i ristori, il pasta-party con birra a volontà, i premi ... pagando solo pochi euro d' iscrizione.
Il Treno Arancio anche questa volta, ha fatto vedere la sua potenza ... in Romagna ormai, ci conoscono tutti, e questo fa molto piacere ... presentandosi al "via" con 15 tesserati: Emanuele Scabin, Denis Marangon, Tenan Luca, Mirco Vettorello, Amanzio Pellizzari, Rinaldo Spadin, Michele Zerbin, Piero Roma, Doriano Viviani, Giorgio Mancini e Claudio Paganin, e una bella "quota rosa" composta da Manuela Boscolo, Stefania Stocco e Barbara Bovolenta, oltre agli amici di viaggio Marco e Cinzia del G.S. Porto Viro.
Una potenza del Ciclo Delta 2.0 che gli è valso il 1° posto fra le società provenienti da più lontano, e la conquista di un bel prosciutto ... poi vi racconteremo se è pure buono.

Oltre che alla nostra gara che si è svolta a Ca' Mello, il Ciclo Delta 2.0 questa domenica era presente anche ad altri 2 appuntamenti:
A Peschiera del Garda era in programma la Granfondo Bike Division, in una location suggestiva tra i paesaggi mozzafiato del Lago di Garda. Nelle griglie di partenza, fra gli oltre 1000 partecipanti, 2 erano i nostri portacolori che si sono cimentati sui 90 km del bellissimo percorso, con oltre 1300 mt di dislivello. Bravi i nostri LUCA TENAN con DAVIDE PADOVANI sono giunti al traguardo assieme, in 2h43' alla media oraria di oltre 32 km/h,



Il Raduno di Mezzogoro era l'ultima prova del Campionato Provinciale ACSI ma era valevole pure per il Campionato Interenti nel quale il Treno del Ciclo Delta 2.0 doveva confermare il 1°posto nella classifica. Dopo un percorso di circa 55 km i partecipanti si sono "soffermati" con enorme piacere, al ristoro esagerato preparato dall'organizzazione, con pesce fritto, panini, dolci e prosecco a non finire.
Non sappiamo chi ha alzato maggiormente il gomito, comunque, di certo i nostri portacolori, che a Mezzogoro si sono classificati al 3° posto nella classifica, erano: AIRIS ZAMBON, MAURO MANCINI, ALBERTO BATTISTON, MANUELA FREGNAN, ALBERTO BOSCHET, SERGIO ZAGO, FERRUCCIO PIETROPOLI, GIORGIO MANCINI, OSVALDO PANFILIO e MARZIANO BERTO che ha festeggiato con il Ciclo Delta, il suo compleanno ... AUGURI MARZIANO.

Un applauso a tutti i nostri partecipanti.

9 SETTEMBRE

Raduno Fratta Polesine

Quasi 200 ciclisti si sono ritrovati domenica mattina, a Fratta Polesine, per partecipare al raduno cicloturistico organizzato dalla società A.S.D. Velo Club Badoera.
Quella di Fratta è una manifestazione ideata con l'intenzione di valorizzare il territorio polesano, dagli argini del fiume Po, fino a giungere sull'Adige.
Un percorso completamente pianeggiante di 60 km adatto anche ai meno allenati.
E poi al ritorno, tutti attorno ai tavoli per gustarsi la Ciabatta Natura confezionata in pezzi da due metri tagliata e farcita con mortadella.
Anche al Raduno di Fratta Polesine c'era una rappresentanza del Ciclo Delta 2.0: capitanati da LORELLA PAVAN alla sua ruota c'erano
SIMONE SGOBBI, MARZIANO BERTO, FERRUCCIO PIETROPOLI, AIRIS ZAMBON e con la nuova divisa CRISTIAN BONIOLO.
Bravissimi ragazzi.


30 SETTEMBRE

RADDA in CHIANTI
GF GALLO NERO


Si è conclusa con uno straordinario successo la VI edizione della Granfondo del Gallo Nero nella Terra del Chianti Classico; una bellissima manifestazione con sede di partenza ed arrivo a Radda in Chianti, in provincia di Siena.
Un percorso suggestivo fra colline e vigneti, che difficilmente si dimentica.
Due percorsi proposti dall'organizzazione, entrambi con una discesa velocissima alla partenza, visto che Radda in Chianti si trova a 530 mt di altitudine, e con pochissimi tratti di pianura. La scelta era da fare fra un percorso "lungo" di 135 km con 2250 mt di dislivello complessivo, attraversando prima il versante fiorentino per poi scendere a sud verso quello senese; e un percorso più breve ma sempre "nervoso" con tutti sali-scendi, che misurava 83 km con un dislivello di 1526 mt.
Oltre 1500 gli iscritti a questa manifestazione, una delle gare più partecipate della Toscana, e prodotta dal Consorzio Vino Chianti Classico in collaborazione con la Ciclistica Grevigiana.
E il Treno Arancio non poteva mancare a questo appuntamento di fine stagione.
Per quanto riguarda i risultati sul traguardo dei nostri portacolori, un tanto-di-cappello è doveroso a DENIS MARANGON che ha ottenuto un super risultato, completando il suo percorso "lungo" in 4h15'34" 112° assoluto 20° nella categoria M3 .
Ha optato per il percorso "lungo" pure LUCA TENAN neo-ciclodeltino, che ha chiuso con il tempo di 4h38'43" 224° e 19° nella categoria M6.
Nel percorso Mediofondo possiamo dire che, grazie al "nostro" ALESSANDRO PERARO abbiamo quasi sfiorato il podio ! Un ottimo risultato per Alessandro che ha completato la sua gara in 2h09'22" 27° posto assoluto e 8° nella categoria M3 con una media oraria di 38,5 a soli 2'32" dal vincitore della gara.
E i complimenti vanno fatti pure al "nostro" giovane GIACOMO STOPPA che ha fermato il cronometro con il tempo di 2h18'45" 39° assoluto e un ottimo 7° posto di categoria.
Poi, nel giro di pochi minuti sono giunti sul traguardo MICHELE TANDIN 2h34'52" MICHELE BOSCOLO 2h3519" DAVIDE PADOVANI 2h41'52" STEFANO GUARNIERI 2h45'15" e CRISTIAN BONIOLO che, a causa di un problema tecnico, ha terminato in 3h05'09"


16 SETTEMBRE

Ennesima domenica con più manifestazioni, alle quali, i portacolori del Ciclo Delta 2.0 hanno voluto lasciare il segno.

A Crespino, organizzato dal Gruppo Ciclisti Sarzano, era in programma un Raduno valevole per il Campionato Interenti 2018 che, dopo la prova di domenica scorsa, ha visto il gruppo Ciclo Delta consolidare il 1° posto nella classifica fra tutte le società ciclistiche polesane.
Ovviamente il Treno Arancio ha colto l'occasione del raduno per organizzare una trasferta in bici fino a Crespino, con partenza da Porto Viro praticamente all'alba, e "raccogliendo" lungo la strada altri ciclodeltini.
Ed ecco i nomi della formazione che ha conquistato il 4° posto nella classifica a Crespino: Manuela Boscolo capitana di squadra, Simone Sgobbi, Osvaldo Panfilio, Alberto Battiston, Aldo Falconi, Adriano Falconi, Mauro Mancin, Stefano Guarnieri, Mauro Ruzza, Daniele Picardi, Giuseppe Mirimin, Cristian Boniolo, Gigi Maistro, Marziano Berto e Ferruccio Pietropoli. Una meritata sosta al ristoro esagerato, qualche foto con la simpatica Sindaca e poi il ritorno a casa, sempre a bordo del Treno Arancio, per un kilometraggio complessivo di 130 km.

Organizzato dal gruppo Santa Cristina di Quinto di Treviso, si è svolta la 13' edizione della Mediofondo del Sile, una favolosa cicloturistica, fra i vigneti e la storia della Pedemontana. Oltre 1000 i partecipanti che si sono ritrovati ai nastri di partenza; una vera marea di colori e ciclisti sorridenti, provenienti da varie parti d'Italia. La partenza era "alla francese" ... velocità libera, su un percorso di 126 km con quasi 1000 mt di dislivello, con una velocità media, per i nostri portacolori più veloci che sfiorava i 33 km/h.
Con i 14 euro dell'iscrizione, oltre ad un fornitissimo ristoro a metà percorso e il pranzo all'arrivo, con gnocchi, affettati e vino a volontà, c'era pure un innovativo quanto utile portabici "arancio".
E capitanati da Barbara Bovolenta, alla Mediofondo del Sile c'erano Davide Tolomei, Michele Tandin, Massimo Boscolo, Luca Tenan, Michele Marangoni, Amanzio Pellizzari, Doriano Viviani, Claudio Paganin e il vice-capitano Piero Roma ... tutti 10 contenti della bella esperienza fatta in terra trevigiana.

C'è pure da menzionare Denis Marangon che, ormai agonista puro, ha partecipato al Trofeo Ducale a Torre di Mosto, prova valida per il Trofeo d'autunno MTB. Bravo Denis che, su un percorso decisamente impegnativo ha completato la sua prova in 1h11'08" classificandosi al 25° posto di categoria.

BRAVI TUTTI I PARTECIPANTI

   




S.GIOVANNI LUPATOTO


 

   
MADONNA di CAMPIGLIO                                                                                


2 SETTEMBRE

Anche se le previsioni erano da “da paura” i soci del Ciclo Delta 2.0 si sono resi partecipi a molteplici manifestazioni in varie parti d’Italia e non solo.
- Iniziamo da quì vicino a casa nostra, a Mesola, dove era in programma la 4’ edizione della Castle Bike, una gara MTB su un percorso pianeggiante di 44 km. Le previsioni erano veramente brutte, con la pioggia caduta tutta la notte, ma alle ore 8 ha smesso di piovere ed è uscito il sole che ha accompagnato i 200 bikers per tutta la gara. E nella categoria M3 c’era il nostro portacolori DENIS MARANGON che passo-a-passo sta' conquistando nelle classifiche, posizioni sempre più prestigiose. Alla gara di Mesola, Denis ha chiuso la sua prova in 1h43’21” 8° di categoria, assicurandosi la sporta e la foto sul podio delle premiazioni.
- Il raduno previsto a Rovigo è stato annullato ma i nostri cicloturisti non son di certo rimasti a letto, ed hanno deciso di partecipare ad un’altro raduno, in provincia di Verona, a Raldon di San Giovanni Lupatoto. I nostri “fedelissimi” che hanno sfidato il meteo avverso, sono stati MARZIANO BERTO, LORELLA PAVAN e FERRUCCIO PIETROPOLI che fortuna loro, hanno preso solamente qualche goccia, ma per il coraggio e l'impegno, anche un premio di squadra.
- A Cesenatico invece, era in programma la Granfondo Marco Pantani, ma pure per la Romagna, Giugliacci di ITALIA1 non prevedeva nulla di buono. Ed alla manifestazione in ricordo dell’indimenticabile “pirata” c’erano 2 nostri soci, che hanno sì rischiato la pioggia, ma hanno tagliato il traguardo praticamente asciutti. All’arrivo del percorso medio, di 107 km con oltre 1250 mt di dislivello, si sono fatti onore, chiudendo le loro fatiche con i seguenti tempi MICHELE TANDIN 3h31’28” 177° assoluto, e LORIS BOSCOLO 4h12’43” 323° assoluto.
- Piacenza era la sede della Granfondo Scott, ultima prova del Circuito Challenge 2018; e anche a Piacenza, il tempo era balordo, ma avevamo ugualmente 2 rappresentanti in maglia nero-arancio che ci hanno regalato 2 ottimi risultati. Nel percorso "medio" che misurava 95 km con oltre 1100 mt di dislivello, il nostro ALESSANDRO PERARO ha chiuso la sua prova in 3h27'24" con una velocità media superiore ai 36 km/h, riuscendo a conquistare un 44° assoluto e un ottimo 10° posto di categoria. Bravissima pure la nostra miss FRANCESCA MOSCARDO che chiudendo con il tempo di 3h19'42" ha portato a casa, un ottimo 9° posto nella categoria femminile.
- Più impegnativa invece la trasferta dei coniugi Tolomei, sempre del Treno Arancio, poichè hanno scelto di gareggiare alla Top Dolomites con partenza da Madonna di Campiglio. Anche per la provincia di Trento le previsioni erano pessime, con freddo e pioggia fin dal mattino ... e stavolta, purtroppo c’hanno azzeccato! In griglia di partenza non si superavano i 4 gradi con la pioggia che è scesa per tutta la gara. Ciò nonostante BARBARA BOVOLENTA ha centrato un’altro risultato di prestigio, perchè con il tempo di 3h57’52” ha completato il percorso di 97 km alla media di 24,55 classificandosi 5’ assoluta e 3’ di categoria. Un applauso pure al suo marito-coach DAVIDE TOLOMEI che ha chiuso la sua prova con lo stesso tempo e la stessa quantità di pioggia, della Barbara.
- Poi c’è stato chi ha attraversato il confine per partecipare ad una delle Granfondo più impegnative del Continente, la mitica Otztaler con partenza ed arrivo ... dopo 234 km ... a Solden, in Austria. Oltre 5000 mt di dislivello fatti sotto la pioggia, anche per il neo-ciclodeltino CRISTIAN BONIOLO che ha pedalato per 10h24’ ... un prova a dir poco massacrante.

-UN APPLAUSO A TUTTI - A.S.D. CICLO DELTA 2.0

29 LUGLIO

CT CESENA

La cicloturistica organizzata dal U.S. San Marco con partenza da Case Finali a Cesena anche quest'anno si è confermata un successo.
Siamo tutti d'accordo che la partenza in auto da Taglio di Po, alle ore 5.00 in una domenica d'agosto ... può certamente spaventare, ma poi si è di certo ripagati dalla festa che ci accoglie in Romagna.
E anche in questa occasione il Ciclo Delta 2.0 ha sfilato per le colline romagnole, raccogliendo plausi dagli organizzatori e da tutti i ciclisti locali. Come dicevo, a Cesena abbiamo trovato un'organizzazione impeccabile, poichè, con soli 7 euro di iscrizione ti offrivano colazione prima della partenza, ristori esagerati ed un ottimo pasta-party all'arrivo, gelato e caffè compresi ... veramente bravi ed invidiabili.
La partenza "alla francese" e l'assenza del rilevamento cronometrico, sono due delle caratteristiche principali di queste manifestazioni cicloturistiche, oltre che ad offrire varie possibilità di percorsi, adatti a qualsiasi ciclista: 125 km, 112 km, 100 km, 85 km e 75 km per i più "tranquilli"
I nostri portacolori, che hanno portato a termine la loro prova in quel di Cesena, sono stati Michele Marangoni, Denis Marangon, Denis Crivellari, Barbara Bovolenta, Davide Tolomei, Marzia Grosselle e Amanzio Pellizzari, con il potente aiuto dell'amico Nicola.
Premiati simpaticamente, come squadra proveniente da più lontano, i nostri Ciclodeltini si sono divisi 72 lattine di birra, offerte da Fabrizio e da tutto il gruppo organizzativo.
Una giornata che, nonostante ci troviamo in piena estate, è stata sì calda ma mai in modo esagerato, con l'aggiunta di qualche brezza al mattino, tutto sommato ... una fantastica mattinata domenicale, perfetta per pedalare e stare in compagnia.




5 AGOSTO
LA VECIA FEROVIA DELA VAL DE FIEMME
MTB

Una classica fra le gare MTB è certamente "La vecia ferovia" giunta quest'anno alla sua 22' edizione. Una gara che si snoda sul percorso della vecchia ferrovia, con partenza da Ora in provincia di Bolzano, ed arrivo a Molina di Fiemme (TN), dopo aver portato a termine uno dei 2 percorsi: il "corto" di 36 km o quello "classic" di 47 km con oltre 1500 mt di dislivello.
Entrambi i percorsi molto belli, sono stati notevolmente appesantiti dalla pioggia caduta il sabato prima della gara, rendendo le discese, molto scivolose e pericolose, ma alla fine, per il "treno Arancio" è andato quasi tutto bene ... solamente qualche innocua caduta.
Alla Vecia Ferovia, il gruppo del Ciclo Delta 2.0 era presente con 4 partecipanti pronti a togliersi qualche soddisfazione.
E il nostro DENIS MARANGON reduce da una bella stagione con bici da corsa, alla sua prima esperienza in una granfondo in MTB è andato alla grande, chiudendo il percorso "classic" in 2h40'36" classificandosi al 225° posto assoluto e 23° di categoria. Poi sul traguardo di Molina di Fiemme, sempre nel percorso "classic" sono giunti DAVIDE TOLOMEI 2h54'35" ANDREA BOSCOLO FORCOLA 2h56'15" e BARBARA BOVOLENTA in 3h00'23" classificandosi 10' assoluta e guadagnandosi la salita sul palco essendo giunta 5' di categoria ... brava la BABY e bravi tutti i nostri portacolori.



26 AGOSTO

1 MEDIOFONDO   VIGONZA
PADOVA




E anche a Vigonza, sotto una pioggia battente che ci ha accompagnati per tutto il percorso, abbiamo avuto la possibilità, di partecipare alla 1' edizione della Mediofondo dei Colli Euganei.
La partenza sarebbe dovuta essere "alla francese" ma per motivi di permessi, si è partiti in gruppo compatto, dietro macchina, con velocità variabile fra i 40 e i 50 km/h ...
Una bellissima manifestazione cicloturistica, che assomigliava molto ad una vera Granfondo agonistica, con tutti gli incroci e i semafori presidiati da una più che ottima assistenza tecnica.
Dopo aver affrontato la salita di Teolo, Castelnuovo e Arquà Petrarca, un ricco ristoro pronto per la nostro arrivo a Cinto Euganeo, qualche foto ricordo e poi via "sparati" fino all'arrivo a Vigonza.
La partecipazione del Treno Arancio è valsa la conquista di una bellissima targa, a premio della 6' posizione nella classifica generale.
Ed ecco quì i nomi dei Ciclodeltini presenti e pedalanti a Vigonza, capitanati dal grande PIERO ROMA ora disponibile per autografi e selfie,
DORIANO VIVIANI, SIMONE SGOBBI, ALBERTO BATTISTON, MICHELE TANDIN e AMANZIO PELLIZZARI.
Da ricordare pure il RICCO pacco gara per tutti i partecipanti, per i 10 euro dell'iscrizione ... anche per questo motivo,
dobbiamo ringraziare gli organizzatori che sono stati impeccabili.
Concludendo: una domenica da incorniciare per i partecipanti, vogliamo aggiungere "coraggiosi" ?

22 LUGLIO

RADUNO
Badia Polesine


Formula vincente non si cambia.
Lo sanno bene i soci del gruppo A.S.D. Ciclo Delta 2.0 che in occasione della 26' edizione del cicloraduno organizzato dall'A.S.D. Gruppo Ciclistico Badiese a Badia Polesine, valevole come 6' prova del Campionato Provinciale di Cicloturismo, ha organizzato la trasferta fino a Badia, del Treno Arancio.
Come al solito la partenza è all'alba, e precisamente alle 6.15; ci siamo ritrovati a Portoviro con una temperatura decisamente più fresca di quanto ci si poteva aspettare, "grazie" alla pioggia caduta la sera precedente.
In 9 si sono dati appuntamento per la partenza verso Badia, Loris Boscolo, Alberto Battiston, la capitana Manuela Boscolo, Piero Roma, Franco Ferroni, Amanzio Pellizzari, Patrizio Veronese, Alessio Mantovan e Doriano Viviani.
Al nostro arrivo a Badia Polesine c'erano altri Ciclodeltini che ci sono giunti in auto: Airis Zambon, Ferruccio Pietropolli e la biondissima Lorella Pavan, direttamente da Treviso.
Andata fino a Badia di 65 km, un raduno di 50 ed altri 65 km necessari per ritornare a casa, per un totale di 180 km con una discreta velocità media, di 30 km/h.
Al termine del raduno, il consueto ristoro per recuperare le energie perse nella prima parte del giro, con panini imbottiti, dolci e bibite fresche, e poi le premiazioni delle squadre, alle quali il Ciclo Delta 2.0 si è classificato al 4° posto.
Un bel giro divertente dalla partenza fino all'arrivo, 180 km fatti senza faticare e in super allegria, grazie anche al nostro mitico Loris, un grande delle compagnie di gruppo.





8 LUGLIO

LA LEGGENDARIA CHARLY GAUL    TRENTO

Un' altra bella esperienza quella vissuta dal Treno Arancio su in cima al Monte Bondone, ai confini della Città di Trento.
Per domenica 8 luglio era stata programmata la trasferta di gruppo fino a Trento per partecipare alla spettacolare Granfondo La Leggendaria Charly Gaul valevole per il Trofeo Challenge ALE' 2018 e per designare la designazione dei partecipanti ai Mondiali UCI.
Quasi 2500 i partecipanti per una bellissima quanto dura granfondo, resa ancor più massacrante per via delle temperature ben al di sopra dei 30 °C.
Per i soci del Ciclo Delta 2.0 queste trasferte si trasformano in vere feste di gruppo, con la preparazione della gara del sabato, la cena in compagnia e le numerose foto ricordo, dalle griglie di partenza fino a dopo il traguardo.
Ma ci sono da raccontare pure i risultati che anche a Trento, in primis premiano il gruppo, poichè anche all'arrivo sul Monte Bondone, il Ciclo Delta 2.0 è salito sul 2° gradino del podio nella classifica assoluta fra le squadre ... un vero successo a premio per il team bassopolesano.
La gara di Trento, trasmessa pure in diretta su RaiSPORT prevedeva 2 percorsi micidiali: una mediofondo di 57 km con 2000 mt di dislivello e arrivo in salita di 20 km sul Monte Bondone, e una granfondo di ben 141 km con 3700 mt dls .
Fra i Ciclodeltini, nella gara di Trento, spicca il risultato di Gaetano Lentini che ha tagliato il traguardo in 5h23'48" 182° assoluto e 42° di categoria. Poco dietro Denis Marangon e Simone Nicolasi assieme sul traguardo in 5h44'53" E poi nell'ordine, sempre sul "lungo": Alessio Mantovan 6h04'41" Mirco Padovan 7h04'31" Giuseppe Mirimin 7h14'20" e la stratosferica Arianna Selvatico che non molla mai, riuscendo a concludere la sua prova in 8h03'24"
Per quanto riguarda il percorso "medio" c'è da sottolineare la prova di Michele Marangoni che ha chiuso in 2h38'28" 284° ass. 35° di cat. E poi nell'ordine Emanuele Scabin 2h44'19" Andrea Sergi 2h48'59" Davide Tolomei 2h49'49" Barbara Bovolenta 2h49'49"
Ma con entusiasmo raccontiamo pure dell'ennesimo podio conquistato con tenacia dalla nostra Marzia Grosselle giunta sul traguardo in 2h50'22" che gli è valso il 3° posto di categoria: un risultato di prestigio che ci esalta non poco tutti i soci del Ciclo Delta 2.0.
Completano la lista degli arrivi dei Ciclodeltini: Federico Negri, Davide Padovani, Rinaldo Spadin, Michele Zerbin, Diego Trombin, Loris Boscolo, Amanzio Pellizzari e l'inossidabile Vainer Mantovan.




15 LUGLIO
TREVISO
GF PINARELLO

Torna il grande ciclismo amatoriale a Treviso nella "casa" del famoso marchio Pinarello,  sponsor principale di questa 22' edizione della GF Pinarello. Quasi 3000 i partecipanti che hanno riempito di colori il centro della città fin dall'alba visto che la partenza era prevista alle ore 7.15. Le previsioni meteo del sabato non erano entusiasmanti ma fortunatamente,  il sole ci ha accompagnato per quasi tutta la corsa. I percorsi proposti in questa granfondo, sono entrambi molto veloci, soprattutto il "medio" di 106 km con 1000 mt di dislivello, con vari saliscendi fra i quali il leggendario "muro" di Ca' del Poggio, teatro di grandi sfide al Giro d'Italia, che misura poco più di 1 km ma ti spacca le gambe con una pendenza media del 15% . Decisamente più impegnativo il "lungo" che misurava 166 km con 2300 mt dls nel quale si doveva affrontare una salita di 15 km immersi nella suggestiva Foresta del Cansiglio con i suoi boschi di faggio.
A quest'ultimo grande appuntamento facente parte sia del Circuito Challenge ALE' che del Prestigio Cicloturismo, il "Treno Arancio" del Ciclo Delta 2.0 ha dato una dimostrazione di forza portando sulle griglie di partenza un vero squadrone di tutto rispetto.
Fra i ciclodeltini che a Treviso hanno scelto il percorso più lungo, appaiati da inizio gara fin sul traguardo, son giunti Gaetano Lentini e Giacomo Stoppa, completando la loro granfondo in 5h00'55" rispettivamente 69° e 75° assoluti, 13° e 12° di categoria; ... Gaetano e Giacomo sono stati esageratamente mostruosi.
Ottimo risultato e sempre più avanti nelle classifiche il nostro Denis Marangon 5h13'11" 178° ass. 32° cat. Nell'ordine Alessio Mantovan 5h36'02" Marco Boscolo 5h43'00" Massimo Boscolo 5h43'01" Giuseppe Mirimin 5h52'08" Francesca Moscardo 6h13'56" (ottima 12' di cat.) e Claudio Bergamini 7h02'06"
Per motivi di classifica o perchè preferivano dare tutto nel percorso meno duro, la maggioranza dei partecipanti e anche dei Ciclodeltini ha scelto di fare i 106 km del percorso "medio"
Bellissima la prestazione del nostro Alessandro Peraro che ha tagliato il traguardo in 2h43'13" a soli 5'23" dal vincitore; 63° nella classifica assoluta e 11° di cat. alla pazzesca media oraria di 38,96 km/h.
Risultato eccellente pure per Denis Crivellari 2h57'34" E quasi appaiati Michele Boscolo Michele Marangoni ed Emanuele Scabin in 3h00'44" Poi l'arrivo di Barbara Bovolenta 3h05'32" 8' di cat. accompagnata dai gregari Davide Tolomei e Metello Pregnolato. Sempre meglio pure Marzia Grosselle , giunti al traguardo in 3h11'01" 11esima di cat.
Completano la lista dei ciclodeltini Michele Tandin, Massimo Boscarato, Paolo Cazzadore, Rinaldo Spadin, Michele Zerbin, Alberto Boschet, Andrea Sergi, Andrea Boscolo, Stefano Guarnieri, Davide Padovani, Diego Trombin, Amanzio Pellizzari, Vainer Mantovan, Roma Piero e Doriano Viviani ... e che squadron !!!
P.S. Quasi dimenticavo ma pure a Treviso il Ciclo Delta 2.0 è stato premiato sul palco, direttamente dal "paron di casa" Fausto Pinarello, per il 6' posto conquistato nella classifica delle squadre partecipanti.



 


8 LUGLIO

RADUNO   BADIA POLESINE

Come spesso accade nel gruppo A.S.D. CICLO DELTA 2.0 in occasione di alcuni Cicloraduni che sono programmati nella Provincia di Rovigo, per rendere la trasferta un pochino più interessante, si decide di allungare il giro ... è nato così "Le Tour del Ciclo Delta 2018", con Partenza ed Arrivo sempre a Porto Viro, mentre "il giro di boa" è la sede del Cicloraduno, e la 1' tappa è stata organizzata per partecipare al Cicloraduno di Badia Polesine.
Partenza poco dopo l'alba, alle ore 6.15 da Porto Viro e con una velocità media praticamente "bloccata" sui 30km/h il Treno Arancio capitanato da Manuela Boscolo, era composto da Doraino Viviani, Simone Sgobbi, Claudio Paganin, Alberto Battiston, Piero Roma e Franco Ferroni, è arrivato a Badia Polesine perfettamente in tempo per partecipare al Raduno Cicloturistico 14° Memorial "Stefania Ferro Davì" organizzato dal gruppo A.S.D. Tre Torri Badia Polesine
Al gruppo Arancio in arrivo da Porto Viro, si sono aggiunti, prima del "via" del Raduno Lorella Pavan, Giovanni Pregnolato, Airis Zambon, Michele Tandin, Marziano Berto e Ferruccio Pietropolli. Un percorso di 50km totalmente pianeggiante, disegnato ottimamente sulla pianura occidentale nella Provincia di Rovigo.
Un numero di iscritti al Cicloraduno che è valso al Ciclo Delta 2.0 di conquistare il 4° posto nella classifica delle squadre.
E poi, terminate le premiazioni, si parte velocemente per il ritorno ... altri 65km attendevano i nostri ciclodeltini, che sono arrivati a Porto Viro concludendo alla grande la 1' tappa di questo Tour del Ciclo Delta, portandosi a casa un bel gruzzolotto di km ... oltre 170km.




1 LUGLIO

MARATONA DLES DOLOMITES


E anche la granfondo più ambita, più sognata, più cercata da tutti i ciclisti, anche dai ciclodeltini ...
la Numero 1 delle Granfondo d'Italia, si è felicemente conclusa.
Una bellissima giornata, molto fresca al mattino.
Immersi nella fantastica atmosfera delle Dolomiti, un lunghissimo serpentone di ciclisti, ha preso il via alle ore 6.30 ... gli ultimi sono partiti alle 7.20 ...
da La Villa in Alta Badia, per conquistare nell'ordine,
i seguenti passi: Passo Campolongo 5,8km Passo Pordoi 9,2km Passo Sella 5,5km Passo Gardena 5,8km e poi nuovamente Passo Campolongo,
Colle S.Lucia 2,3km Passo Giau 9,9km e Passo Falzarego 11,5km.
Fra gli oltre 8000 fortunati partecipanti c'era pure un pochino di arancio ... quello del Ciclo Delta 2.0
Grande la prestazione nel percorso "lungo" di 138 con 4230 mt dls, di GIACOMO STOPPA sempre più in alto nelle classifiche delle granfondo,
ha concluso la gara in soli 5h55'33" classificandosi 299° assoluto e 40° di categoria.
Bravissimo anche MAICOL FREGUIA che sempre nel percorso più impegnativo, ha concluso in 7h03'51"


1 LUGLIO

MEDIOFONDO PEDEMONTANA
PREGANZIOL

Un'altra bella e nuova esperienza da raccontare, quella che ha interessato 12 ciclodeltini nella soleggiata prima domenica di luglio.
Organizzato dalla società ciclistica S.Lazzaro, con partenza dalla sede dello sponsor principale Caffè Goppion si è svolta la 33' edizione della Cicloturistica MF della Pedemontana su un percorso di 114 km con oltre 800 mt di dislivello,
e un raduno, ovviamente cicloturistico, di 58 km e 200 dls.
La partenza della mediofondo sarebbe dovuta essere "alla francese" ma per motivi, diciamo di sicurezza, non sono stati concessi i permessi,
ed è stato scelto di fare una partenza unica con tutti i 500 iscritti dietro auto.  in pianura la velocità del gruppo, non scendeva mai al di sotto dei 40 km/h e spesso si superavano pure i 45 km/h.
Composto da DORIANO VIVIANI, PIERO ROMA, DANIELE PICARDI, ALBERTO BATTISTON, ADRIANO FALCONI, MAURO RUZZA, LORIS BOSCOLO, STEFANO GUARNIERI,
CLAUDIO BOSCOLO, MICHELE TANDIN, AMANZIO PELLIZZARI e la Capitana LORELLA PAVAN, che ha fatto gli onori di casa, il Treno Arancio ha conquistato a Preganziol, un ottimo 10° posto nella classifica a punti delle squadre.



17 GIUGNO
GF SPORTFUL

FELTRE


La GF Sportful Dolomiti Race è senza nessuna ombra di dubbio, una delle gare amatoriali più dure e massacranti d'Italia, con i suoi 204 km e quasi 5000 mt di dislivello. Uno spettacolo affascinante quello offerto dai 4000 partecipanti partiti da Feltre puntuali alle ore 7.00 , una marea di ciclisti, un serpentone all'uscita dalla città, lungo ben 11 minuti.
In una bella domenica baciata sole, i partecipanti si sono potuti cimentare nello scenario favoloso delle Dolomiti, affrontando nell'ordine i 18 km di salita di Cima Campo, i micidiali 22 km del Passo Manghen, 20km per il Passo Rolle, e gli 11 km del Passo Croce D'Aune, oltre agli ultimi 400 mt dell'arrivo ai piedi della bellissima Piazza Maggiore in centro a Feltre.
Quì, in queste gare, ci vuole un mix fra passione, lunghi allenamenti e coraggio, molto coraggio pure per immaginare di riprovarci il prossimo anno.
Che dire ? Anche nel Ciclo Delta 2.0 abbiamo avuto chi ha voluto "sfidare il lupo" del Manghen ed è riuscito a portare a termine la sua sfida in primis, con se stesso. DENIS MARANGON ormai non è più solamente una meteora ma una vera forza del "treno arancio"; con i suoi assidui allenamenti e sacrifici ha accorciato le tappe, raggiungendo in breve tempo risultati sorprendenti. Sul traguardo di Feltre, Denis ha concluso le sue fatiche in 8h26'07" giungendo 421° assoluto e 88° di categoria con una media oraria superiore ai 24 km/h. Ottimo risultato a Feltre, pure per il "nostro" giovane e grande GIACOMO STOPPA 8h33'53" 453° e 41° di categoria. Partito dalle retrovie ALESSIO MANTOVAN ha tagliato il traguardo in 9h27'26" 857° assoluto. E poi il "trio" MAICOL FREGUIA, DAVIDE TOLOMEI e BARBARA BOVOLENTA giunti assieme al traguardo in 9h30' un po' stanchi ma felici per il risultato. Davide al termine della gara ha dichiarato categoricamente ... come d'altronde dichiarato negli anni precedenti ... che non la rifarà mai più ...
Infine un pochino staccati ma soddisfatti di avercela fatta, sono giunti pure GIUSEPPE MIRIMIN 10h48'29" e CLAUDIO BERGAMINI 11h38'25"
C'era pure la possibilità di affrontare un percorso, diciamo più semplice, ma sempre molto impegnativo, lungo ben 133 km con oltre 3000 mt di dislivello. Fra i ciclodeltini l'applauso è quasi esclusivamente, per motivi di cavalleria, per la "nostra" MARZIA GROSSELLE che con il tempo di 5h39'55" è giunta 507' assoluta conquistando il 5° posto di categoria. Infine MIRCO PADOVAN con MICHELE TANDIN hanno chiuso pure loro le loro fatiche in 6h10'
Bravi , bravi tutti ... chi vuol provarci il prossimo anno ? A settembre apriranno le iscrizioni per la 25' edizione GF Sportful Race 2019

    

1 LUGLIO

GF CASTELVETRANO - SELINUNTE


Nel giorno del suo compleanno, il "nostro" atleta ciclodeltino, punta di diamante del Ciclo Delta 2.0 GAETANO LENTINI si è regalato e ci ha regalato ,
un bellissimo 12° assoluto e un fantastico 3° posto di categoria.
Nella 6' edizione della GF di Castelvetrano in provincia di Trapani, Gaetano ha concluso la sua prova in 3h26'53" su un percorso di 108 km con un dislivello di oltre 1600 mt.
Un risultato di prestigio, un giusto premio per un'atleta che molto dedica al ciclismo che è la sua passione.
Complimenti.

16-17 GIUGNO

Un fine settimana ricco di appuntamenti per i soci del CICLO DELTA 2.0 che oltre ad aver partecipato alla GF SPORTFUL DOLOMITI RACE a Feltre si sono dati appuntamento in 4 altre manifestazioni

#GF MTB HERO BIKE FESTIVAL

Una gara MTB per veri uomini ( ... e anche donne) duri che si è svolta sabato, a Selva Val Gardena. Lo dice il nome stesso "HERO" ... eroi quelli che riescono a portare a termine la gara. Fra i 4000 partecipanti alla gara, oltre 2000 hanno scelto il percorso più impegnativo di 86 km con circa 4500 mt di dislivello ... una corsa devastante ! E fra gli "eroi" c'era pure il nostro portacolori DANIELE BELLAN che ha concluso la sua prova in 10h37'51" 1558° assoluto e 102° di categoria




#BIKE NIGHT FERRARA-MARE

Una pedalata notturna di 100 km lungo pista ciclabile ha portato ben 1200 ciclisti da Ferrara fino al Lido di Volano lungo la Destra Po. Giunta alla 5' edizione, i partecipanti si sono ritrovati al Parco Massari prima della partenza prevista per la mezzanotte, per raggiungere il mare, dopo aver pedalato per 100 km, prima del sorgere del sole.
A questa bella manifestazione c'era pure la "delegazione" del Ciclo Delta 2.0 capitanati da PATRIZIO VERONESE, la squadra era composta da SIMONE SGOBBI DIEGO AZZALIN e GIANFRANCO BERGANTIN

#DOLOMITES BIKE DAY

Per dare agli amanti della bici la possibilità di vivere il loro sogno a due ruote, dall’estate 2017 le valli Alta Badia e Arabba/Livinallongo hanno dato vita al Dolomites Bike Day. La manifestazione ciclistica non competitiva, ad accesso  a ciclisti di ogni livello, prevede la chiusura al traffico motorizzato delle strade tra Corvara, passo Campolongo, Arabba, Pieve di Livinallongo, passo Falzarego, passo Valparola, San Cassiano e nuovamente Corvara. Questi tratti di strada, toccati a luglio dalla Maratona dles Dolomites e protagonisti di mitiche tappe del Giro d'Italia chiuse dalle ore 09.30 alle ore 14.30. Un percorso con una lunghezza complessiva di 52km e un dislivello di 1.370 metri.
SIMONE NICOLASI e ARIANNA SELVATICO non si sono limitati al percorso proposto dall'organizzazione, ma ci hanno aggiunto pure un'altra "semplice" salitella: il Passo Fedaia, chiudendo la giornata dopo aver superato i 100 km con oltre 2700 mt di dislivello

#GRAN FONDO DI GAGGIO MONTANO

In una bella giornata di sole si è svolta la quinta prova della 12' edizione del circuito di granfondo non competitive Giro dell'Appennino Bolognese e Valli di Comacchio. La quinta granfondo di questo circuito emiliano si è svolta con partenza e arrivo da Bologna dove si sono registrati 670 partecipanti sui tre percorsi previsti dal programma della manifestazione.
I nostri portacolori ALBERTO BOSCHET, MANUELA FREGNAN, MANUELA BOSCOLO, ALDO FALCONI e MASSIMO BERTAGGIA si sono cimentati nel percorso "medio" di 105 km con 1250 mt di dislivello.
Come solitamente accade in queste manifestazioni, pacco-gara, ristori e pasta-party ... da elogiare

24 GIUGNO

GF Gavia e Mortirolo
APRICA

Là dove osano le aquile, dove sono scritte pagine importanti della storia del ciclismo internazionale, pure il Ciclo Delta 2.0 ha voluto lasciare il segno. Una granfondo che
nonostante sia decisamente impegnativa, ha visto al "via" dal centro di Aprica oltre 2000 ciclisti amanti delle sfide con se stessi, amanti del ciclismo estremo ... della fatica ... una gara solo per ciclisti ben preparati.
La 14' edizione della Granfondo Internazionale Gavia Mortirolo proponeva, oltre allo spettacolo che queste cime possono offrire, i seguenti 3 percorsi, tutti 3 molto, ma molto impegnativi: il "corto" con le salite del Mortirolo e di S.Cristina per un totale di 80 km con 2169 mt di dislivello; il "medio" con le salite del Gavia e del Mortirolo, 150 km e 3122 mt dls; infine il percorso "lungo" che al "medio" aggiungeva la salita di S.Cristina per un complessivo di 170 km e 4200 mt dls. Fra le 3 salite di questa granfondo, certamente quella del Mortirolo spaventa qualsiasi ciclista solamente sentendone parlare: 12 km con pendenza media del 10% e punte fino al 21% Il "Treno Arancio" ha partecipato all'evento con una numerosa rappresentanza; non lo si può nascondere che tutti erano preoccupati per le difficoltà alle quali andavano incontro ma tutti erano consapevoli che, in ogni caso, avrebbero tagliato il traguardo. Per quanto riguarda i risultati, iniziamo a parlare della "quota arancio-rosa" con le due rappresentanti femminili : fantastico il risultato di BARBARA BOVOLENTA sempre più la Regina del Ciclo Delta 2.0 che, sul traguardo di Aprica ha conquistato un bel 3° posto sul podio nella categoria D2 chiudendo il percorso corto in 3h54'32" Ma dobbiamo assolutamente sottolineare il carattere e la forza che ha dimostrato di avere ARIANNA SELVATICO scegliendo senza paura il percorso "medio" giungendoci in 9h10'47" ... le salite mitiche del Gavia e del Mortirolo anche per lei, che pedala da nemmeno 2 anni. Nella classifica maschile, spicca l'ottimo risultato di GIACOMO LENTINI che nel percorso "medio" ha chiuso la sua prova in 6h00'32" 109° assoluto 24° di categoria, precedendo di pochi minuti gli amici ALESSANDRO PERARO 6h04'04" e GIACOMO STOPPA 6h05'46" E poi, sempre nel "medio" DENIS MARANGON 6h21'16" SIMONE NICOLASI 6h43'38" ALESSIO MANTOVAN 7h04'33" 7h41'28" Invece, nel percorso "corto" hanno tagliato il traguardo pure DAVIDE TOLOMEI 3h54'31" FEDERICO NEGRI 3h54'32" e DAVIDE PADOVANI 4h13'04"


10 GIUGNO

GF ALE'
VERONA


Siamo quì per raccontare un'altra bellissima manifestazione presa di mira dal Treno Arancio del Ciclo Delta 2.0.
A Verona si è voluto  dedicare una Granfondo ad un mito del ciclismo Mondiale: il "cannibale"  il grande Eddy Merckx.
In quasi 2000 sono stati i ciclisti che si sono cimentati nei 2 percorsi proposti; un'organizzazione più che perfetta tenuta e controllata dal team della ditta di abbigliamento Alè.
I due percorsi erano molto impegnativi, ma il caldo di questa domenica ha aumentato a dismisura la difficoltà.
Potevano mancare i nostri Ciclodeltini su e giù per i Monti Lessini ? Certo che no !
Nel percorso "lungo" con i suoi 125km e ben 2550mt di dislivello, fra i Ciclodeltini, fantastica la prova del giovane GIACOMO STOPPA che ha portato a termine la sua prova in 4h10'15" giungendo 74° assoluto e un più che onorevole 11° posto di categoria. Ottima gara pure per l'altro nostro giovane ALESSIO MANTOVAN giunto al traguardo in 4h36'26" 187° assoluto e 21° di categoria E poi MIRCO PADOVAN in 5h09'48" che ha preceduto FRANCESCA MOSCARDO 5h27'47" 8' di categoria, GIUSEPPE MIRIMIN 5h56'09" e CLAUDIO BERGAMINI 6h13'08"
Mentre il percorso "corto" che misurava 79km con un dislivello di oltre 1600mt, è stato scelto dalla maggioranza dei partecipanti e anche dai ciclisti del Ciclo Delta 2.0 I risultati che ci regala il nostro ALESSANDRO PERARO ci riempiono di orgoglio e pure a Verona, sul traguardo posto dopo la salita finale sulle Torricelle, ha conquistato il 45° assoluto e il 6° posto di categoria, con il tempo di 2h25'30" ad un "soffio" dai primi arrivati. Ottima pure la prestazione di DENIS CRIVELLARI 137° con il tempo di 2h37'02" Applausi anche per EMANUELE SCABIN che con il tempo di 2h42'42" ha conquistato il 10° posto di categoria. E poi nell'ordine MARCO BOSCOLO 2h43'45" MICHELE MARANGONI 2h43'45" BARBARA BOVOLENTA 2h47'42" con un ottimo 6° posto di categoria. E poi ancora divise "arancio" con DAVIDE TOLOMEI, MICHELE BOSCOLO, MICHELE TANDIN, MASSIMO BOSCOLO. Grande poi la prestazione per MARZIA GROSSELLE che ha tagliato il traguardo in 2h51'24" giungendo 4' di categoria e sfiorando il podio, E poi ancora altri del Treno Arancio: MASSIMO BOSCARATO, DAVIDE PADOVANI, JACOPO BORTOLOTTI, STEFANO GUARNIERI, ANDREA SERGI, KRISTIAN TROMBIN, ROBERTO SIVIERO, MASSIMO BERTAGGIA e VAINER MANTOVAN.
Una grossa nuvola arancio sulle strade veronesi che ci ha fatto conquistare anche in questa domenica il podio per i km effettuati dalla nostra società: un meritatissimo 3° posto fra le squadre partecipanti sono la dimostrazione che il Ciclo Delta 2.0 è un vera potenza nel ciclismo del Polesine ... e anche del Veneto




10 GIUGNO

RADUNO  CASTELMASSA

A Castelmassa si è svolta la 1' edizione della Mediofondo Altopolesine, una cicloturistica completamente pianeggiante,
adatta anche ai ciclisti meno allenati. In quasi 500 sono stati i ciclisti che si sono cimentati nei 2 percorsi proposti dall'organizzazione:
il "lungo" di 114 km con il giro di boa, ad Arquà polesine; e un percorso "corto" di 68 km.
Potevano mancare i nostri Ciclodeltini per le strade dell'Alto Polesine? Certo che no !
Con un tempo poco superiore alle 4 ore i nostri portacolori PIERO ROMA, PATRIZIO VERONESE, SIMONE SGOBBI, DORIANO VIVIANI, ALBERTO BATTISTON e
ADRIANO FALCONI hanno completato brillantemente il percorso più impegnativo. Mentre MARZIANO BERTO, FERRUCCIO PIETROPOLLI
con la Capitana LORELLA PAVAN hanno scelto di cimentarsi sul percorso più breve.
Al termine della manifestazione, ci sono state le tradizionali premiazioni con il Treno Arancio che con 15 punti ha conquistato il 9° posto nella classifica delle società.
Bravi tutti i partecipanti.




3 GIUGNO

GF CENTENARIO  
MONTEBELLUNA

Anche a Montebelluna, alla Granfondo del Centenario, sui luoghi e nel ricordo della Grande Guerra, il Treno Arancio è passato ed ha lasciato il segno ... e che segno !!! Il gruppo arancio del Ciclo Delta 2.0 è riuscito nell'impresa di conquistare il 1° posto nella classifica assoluta dei Team con 30 iscritti che hanno tagliato il traguardo. Un risultato di prestigio che ci esalta nell'ambito del ciclismo amatoriale polesano ... e non solo.
A Montebelluna erano presenti oltre 1200 partecipanti che hanno preso il "via" dal centrale Corso Mazzini alle ore 8.00. Partenza molto "frizzante" ,in questa granfondo è stato tolto il cosi detto "percorso lungo" a causa di alcune frane sul percorso, mentre e siamo stati dirottati tutti sul "percorso corto" di 110 km con 1600 mt di dislivello. Dopo una prima parte di gara cosparsodi  saliscendi, i ciclisti hanno dovuto affrontare il fatidico Monte Tomba con oltre 6 km alla pendenza media del 9% ma spesso e non volentieri, si supera il 16% ... una salita molto impegnativa che non molla mai.

 


10 GIUGNO

AURONZO
3EPIC
Ad Auronzo si è corsa la 3' edizione di una delle granfondo più belle d'Italia, con dei scenari fantastici e baciati dal sole per quasi tutta la giornata.
Un evento epico, nel cuore delle Dolomiti, che i partecipanti non dimenticheranno facilmente.
Potevano mancare i nostri Ciclodeltini su e giù fra le Dolomiti ?
Sono stati 3 i nostri portacolori che si sono cimentati sul percorso più impegnativo di 110km con oltre 3400mt di dislivello.
Una granfondo diversa da tutte le altre, nella quale solamente le salite vengono cronometrate, mentre le discese possono essere affrontate in modo più "leggero" senza l'assillo del cronometro.
Si poteva scegliere pure se fermarsi al Lago di Misurina o procedere ed arrivare fin sù sulle maestose Tre Cime di Lavaredo.
Con la maglia "arancio" del Ciclo Delta 2.0 se la sono giocata sul filo dei secondi fino al traguardo delle Tre Cime:
DENIS MARANGON che ha concluso in 3h10'49" 87° assoluto e 18° di categoria, che ha preceduto di soli 11 secondi SIMONE NICOLASI 3h11'00" 91° e 16° di categoria.
Non conosce fatica nemmeno la Nostra ARIANNA SELVATICO che sul percorso fino al Lago di Misurina ha completato le sue salite in 3h59'09"
Un applauso, anzi ... TRE APPLAUSI per i nostri ciclisti del Treno Arancio.



10 GIUGNO

CICLOTURISTICA
MEDICINA   BO
Un'altra bellissima manifestazione presa di mira dal Treno Arancio del Ciclo Delta 2.0. A Medicina, a pochi chilometri dal centro di Bologna, si è svolta una bellissima cicloturistica,
come di consuetudine, con partenza "alla francese".
Oltre i 1000 partecipanti per questa ben collaudata manifestazione, con un'ottima gestione alla partenza, nei ricchi ristori ed al sostanzioso pasta-party all'arrivo.
Potevano mancare i nostri Ciclodeltini su e giù per l'Appennino Bolognese ? Certo che no !
I nostri portacolori nero-arancio MANUELA FREGNAN, ALBERTO BOSCHET, MANUELA BOSCOLO e ALDO FALCONI hanno optato per il percorso medio di 105 km con 1200 mt di dislivello,
che comprendeva l'ascesa verso Cima Settefonti, la salita a Torre Arabella e per ultima, la salita più impegnativa fino in cima a Casoni di Romagna, a 620 mt di altitudine.
Una bella giornata di ciclismo in compagnia di amici e tanto caldo.
Un applauso ai nostri partecipanti.









27 MAGGIO

GF DELLE MADONIE


Ottima prestazione quella del nostro socio GAETANO LENTINI che a Scillato, in provincia di Palermo, nella GF delle Madonie, ha conquistato il gradino più alto nella classifica di categoria.
Un premio meritato da Gaetano che in questi ultimi anni si è impegnato moltissimo per poter raggiungere un risultato di prestigio.
Già due settimane prima, nella Città di Vittoria sempre in Sicilia, in provincia di Ragusa, ha masticato un po' amaro, andando molto vicino al podio, classificandosi 4° di categoria ... ma questa volta è andata molto meglio.
Quella di Scillato è stata una spettacolare granfondo di 132 km con 2600 mt di dislivello, che Gaetano l'ha conclusa in 4h35'00" alla media di 29,45 km/h, 18° assoluto, e ... 1° di categoria.
Bravo Gaetano: combattendo con la grinta che tutti noi sappiamo sai sfoderare in gara, finalmente è arrivato il risultato cercato, voluto e meritato.
E con te, hai portato in alto i colori nero-arancio del Ciclo Delta 2.0


26MAGGIO

SALITA MONTEGRAPPA



27 MAGGIO

CT PEDALE BIANCONERO  
LUGO


20 MAGGIO

GF NOVE COLLI
CESENATICO

E' la regina delle granfondo, una fra le più ambite manifestazioni ciclistiche in Italia e non solo. Se si pensa che ai nastri di partenza c'erano ben 12000 fortunati ciclisti provenienti da tutto il Mondo che sono riusciti, per per varie vie,ad impossessarsi un prestigioso pettorale. E' stata una splendida festa del ciclismo amatoriale, con varie iniziative che hanno esaltato i bikers e tutti i loro amici, dal venerdì sino al passaggio sul traguardo dell'ultimo arrivato.
Alle ore 5.00 di domenica mattina, già c'erano le code di ciclisti per entrare nelle griglie a loro assegnate, per accaparrarsi i posti migliori, e per essere pronti allo start delle ore 6.00 ... gli sfortunati dell'ultima griglia, sono riusciti a prendere il "via" solamente 1 ora dopo la partenza dei primi !
La Novecolli non è solamente una fra le più ambite ma nello stesso tempo, è pure una delle granfondo più impegnative che un ciclista possa affrontare, con il percorso "lungo" che misura 205 km con un dislivello di 3840 mt . Mentre il percorso "corto" misura solo ... si fa' per dire ... 130 km con 1871 mt di dislivello.
Poteva mancare la presenza del Treno Arancio del Ciclo Delta 2.0 a questa festa ?
Fra i componenti della nostra squadra, una bellissima impresa l'ha fatta il nostro Inge Denis Marangon preparatosi al meglio proprio per questa gara. Denis ha concluso il suo percorso "lungo", fra gli applausi del folto pubblico assiepato ai lati della strada, in 7h37'50" alla media di 26,87 km/h 1146° assoluto. Bella pure la prova di Giacomo Stoppa che ha chiuso in 7h51'01", e poi nell'ordine Davide Tolomei 8h15'04" Federico Negri 8h21'21" Barbara Bovolenta 8h21'55" Maicol Freguia 8h46'04" e Marzia Grosselle 8h46'05"
Una rappresentanza Arancio pure nel percorso di 130 km con in primis Michele Marangoni che ha chiuso in 4h39'46" media oraria 28,95 1131 assoluto e 192° di categoria, che ha preceduto Davide Padovani 4h44'28" e Andrea Sergi 4h46'54".




20 MAGGIO

C.T. VALLI BOLOGNESI

Una bella temperatura fresca ci ha accolti per la partenza da San Lazzaro di Savena, alle porte di Bologna, per partecipare alla cicloturistica Le Valli Bolognesi organizzata in modo eccellente dal numeroso gruppo Bitone.
In questa occasione, il Treno Arancio c' era con Alberto con la Manuela hanno scelto di affrontare il percorso "corto" di 98 km con 1380 mt di dislivello,
mentre Alessio ed Amanzio si sono cimentati nel percorso più impegnativo, di 142 km con 2300 mt di dislivello.



6 MAGGIO

GF Via Del Sale
CERVIA

Giunta alla 22' edizione, la Granfondo Via del Sale ormai è diventata una delle manifestazioni più ambite di moltissimi ciclisti italiani e non solo. In circa 3500 si sono ritrovati già dalle ore 6 del mattino, all'apertura delle griglie, per accaparrarsi i posti migliori,  per poi scattare allo start delle ore 7.00 verso la prima salita della giornata, Montecavallo.
Nei percorsi proposti, c'era pure la salita di Montevecchio, dedicata al "Pirata" Marco Pantani, che amava allenarsi su queste strade.
Nonostante tutte le previsioni meteo fossero state più che rassicuranti, ci siamo risvegliati al mattino con una  leggera pioggerellina che poi, ha disturbato i ciclisti del percorso più lungo.
La gara prevedeva partenza ed arrivo nel lunghissimo quanto spettacolare lungomare Deledda,
arricchito già dal venerdì con numerosissimi stand di tutti i generi ... una vera festa del ciclismo, gradita da tutti gli amanti delle due ruote.
Anche a Cervia, il lungo "Treno Arancio" del Ciclo Delta 2.0 non ha fatto mancare la sua abbondante presenza,
riuscendo a conquistare un onorevole 6° posto nella classifica degli iscritti alla manifestazione con ben 38 soci ciclodeltini.
Per quanto riguarda i risultati dei nostri portacolori, nel percorso "lungo" che misurava 172 km con oltre 2400 mt di dls, a GAETANO LENTINI spetta il titolo di "numero 1" chiudendo la sua ottima prova in 5h12'24" agli oltre 33 km/h di velocità media, 97° assoluto e un onorevole 19° posto di categoria. E poi nell'ordine GIACOMO STOPPA 5h25'38" 209° e 23° di cat. SIMONE NICOLASI 5h26'43" ALESSIO MANTOVAN 5h59'08" MIRCO PADOVAN 6h29'59" GIUSEPPE MIRIMIN 6h51'49" Poi c'è stato l'arrivo sul traguardo della nostra rappresentanza femminile con FRANCESCA MOSCARDO 7h04'27" 16' di cat.
ARIANNA SELVATICO 7h10'14" E ha chiuso infine CLAUDIO BERGAMINI in 7h26'09"
Mentre nel percorso "medio" che misurava 117 km con oltre 1300 mt di dls. fra i "big" del ciclismo italiano, abbiamo pure il nostro ALESSANDRO PERARO che ha completato la sua prova in 3h20'23" con una velocità media superiore ai 35 km/h, 112° posto assoluto e 21° di categoria. E a seguire, nell'ordine di passaggio sul traguardo MICHELE BOSCOLO, MASSIMO BOSCOLO, DENIS CRIVELLARI, MICHELE SANDRIN, EMANUELE SCABIN, MARCO BOSCOLO, MAICOL FREGUIA, DAVIDE TOLOMEI, BARBARA BOVOLENTA in 3h45'41" 15' di categoria, ANDREA SERGI, FEDERICO NEGRI, MICHELE MARANGONI, MARZIA GROSSELLE in 3h47'16" 12' di cat. DAVIDE PADOVANI, MICHELE TANDIN, DIEGO TROMBIN, MASSIMO BOSCARATO, STEFANO GUARNIERI, AMANZIO PELLIZZARI, MICHELE ZERBIN, RINALDO SPADIN, JACOPO BORTOLOTTI,
MAURO RUZZA e alla sua prima esperienza nel mondo delle granfondo agonistiche, il grande VAINER MANTOVAN.
Dopo l'arrivo un meritato e ricco pasta-party, dove seduti ai tavoli ci sono stati gli immancabili commenti e i primi simpatici sfottò fra tutti i partecipanti.
I nostri complimenti a tutti i partecipanti del "Treno Arancio"




13 MAGGIO
IMOLA
GF VALLATA DEL SANTERNO


Anche questa volta abbiamo fatto centro, partecipando alla bellissima cicloturistica organizzata in modo speciale dal gruppo ciclistico A.S.D. SACMI di Imola. La giornata si presentava ottima per una granfondo ciclistica, leggermente temperatura era perfetta. Oltre 2000 partecipanti che si sono cimentati nei 3 percorsi proposti dagli organizzatori, e più precisamente un "corto" di 51 km ; un "medio" di 104 km scelto dai nostri Giorgio Mancini, Patrizio Veronese, Diego Trombin e Loris Boscolo. E per i più allenati, un percorso "lungo" di 153 km con 2200 mt di dislivello completato alla grande dai ciclodeltini Denis Marangon, Michele Marangoni, Andrea Sergi, Amanzio Pellizzari e la special guest Arianna Marchesin


13 MAGGIO
 

GF DEGLI SQUALI


13 MAGGIO

RADUNO  POLESELLA


1 MAGGIO

RADONO  MESOLA


Quando gli amici-soci rispondono alla chiamata, è uno spasso vedere una così grande macchia color arancio, allegra, lungo le strade interessate dal passaggio del Raduno Cicloturistico.
Organizzato dal gruppo ciclistico di Mesola, in occasione della Festa dell'Asparago, e come sede di partenza ed arrivo, il monumentale Castello Estense della Mesola,
una residenza di corte sfarzosa al punto da poter competere per dimensioni e magnificenza con il più antico Castello di Ferrara.
Quasi 250 i partecipanti a questa bellissima manifestazione, che si sono poi intrattenuti, dopo l'arrivo, per gustarsi un'ottimo piatto di riso, ovviamente con gli asparagi.
E per concludere, per tutti un mazzo di asparagi da portare a casa.
A.S.D. Ciclo Delta 2.0 ha conquistato il 1° posto nella classifica di giornata, con un "Treno Arancio" di 54 partecipanti.






29 APRILE

VALLE DEL SENIO
BOLOGNA

In una bella giornata primaverile si è svolta a Castel Bolognese nell'Appeninno Romagnolo, la 19' Granfondo nella gloriosa terra della Valle del Senio, teatro di grandi battaglie ciclistiche.  Organizzata dalla storica società U.S. Ciclistica Castel Bolognese , ha richiamato un migliaio di ciclisti tra cui alcuni 8 tesserati del ASD CICLO DELTA 2.0 Capitanati da Miss Marzia Grosselle, facenti parte del Treno Arancio c'erano pure Denis Marangon, Andrea Sergi, Paolo Cazzadore, Roberto Sandrin, Michele Marangoni, Diego e Kristian Trombin, oltre all'amico Nicola Bellini.
Partiti dalla bellissima Piazza Bernardi nel pieno centro di Castel Bolognese, hanno frullato per varie salite collinari, raggiungendo la quota 1053 mt sul Passo della Sambuca. All'arrivo un ottimo pasta party  .C'è chi si è cimentato sui 60, chi sui 100 e chi sui 130 km con 2800 mt di dls ... ma questo và in secondo piano rispetto a quello che è una giornata di chi condivide questa passione con madre natura.


 

22 APRILE

Una domenica da incorniciare quella appena trascorsa, per gli amici del Ciclo Delta 2.0 con esattamente 50 ciclisti impegnati in 4 manifestazioni a livello internazionale. Dal freddo di qualche settimana fa', ci siamo ritrovati a pedalare in una domenica praticamente estiva.

A Marostica si è corsa la GF Città di Marostica con partenza dalla stupenda Piazza Castello, nota in tutto il mondo per la partita a scacchi che si svolge ogni anno con personaggi viventi. Due i percorsi proposti dagli organizzatori, 61 km con 1300 mt dls e 90 km con oltre 2100 mt dls, nei quali si sono cimentati più di 2500 partecipanti. Il gruppo Ciclo Delta 2.0 ha fatto la parte del leone, presentandosi alle griglie di partenza con ben 39 biker che ci ha permesso di conquistare il fantastico 1° premio come numero di partecipanti, e al Presidente Rinaldo Spadin di ritirare felicissimo, il trofeo della vittoria. E' stata inoltre una grossa emozione per tutti noi nella piazza in attesa della partenza, sentire dagli altoparlanti, lo speaker della manifestazione elogiare a gran voce, la nostra squadra e i meriti sportivi della nostra campionessa Barbara Bovolenta, in prima griglia fra i pezzi grossi del ciclismo amatoriale. La "nostra" Bovolenta si è ben comportata pure nell'impegnativa prova di Marostica dove, con il tempo di 3h46'47" ha conquistato il 3° posto di categoria, a premio di continui e impegnativi allenamenti assieme al suo coach-marito Davide Tolomei. E' salita sul podio pure la giovanissima Marzia Grosselle che ha completato il percorso più lungo, in 3h51'51" e che gli è valso alle premiazioni, il 2° di categoria. Pure i "maschietti" ciclodeltini hanno ben figurato, con in primis Metello Pregnolato 3h30'38" 198° assoluto, Massimo Boscolo 3h38'36" Denis Crivellari 3h38'37" Mentre nel percorso"corto" hanno primeggiato fra i nostri portacolori Michele Sandrin e Andrea Sergi in 2h25'40" precedendo Diego Trombin che ha chiuso in 2h30'33". In entrambi i percorsi poi, c'è stato l'arrivo festoso di tutto il resto del mitico "Treno Arancio" che ha colorato di arancio tutte le strade vicentine, ai confini con la città di Marostica. Al termine della giornata, per tutti c'è stato il "recupero" delle energie perse in gara, seduti ai tavoli del pasta-party.

Ad appena 30 km da Marostica, un'altra granfondo ha visto la partecipazione dei nostri atleti del Ciclo delta 2.0: a Vicenza si è corsa la 20' edizione della GF Liotto, con partenza dallo straordinario palcoscenico che Viale Roma può offrire, avendo poi la possibilità di pedalare con lo scenario dei Monti Berici e di tutti i comuni interessati da questa manifestazione. Più che ottimo il risultato finale per Gaetano Lentini che si è cimentato sul percorso "lungo" di 130 km con 2300 mt di dls dove, con il tempo di 4h00'36" si è classificato 66° assoluto e 11° di categoria. Mentre, nel percorso "corto" di 95 km, Alessandro Peraro in 2h56'43" 69° assoluto e 11° di cat. e la nostra "quota rosa" Francesca Moscardo che con il tempo di 3h37'44" ha conquistato un ottimo 3° posto di categoria.

Se ci spostiamo verso ovest, a Brescia si è corsa la GF MTB Città di Brescia, gara valida per il Trofeo EASY MTB. A tagliare il traguardo, dopo un percorso molto insidioso di 40 km, due nostri portacolori del Treno Arancio: Andrea Boscolo Forcola in 2h27'04" e Filippo Marchesin 3h10'58"

Infine, ci trasferiamo in terra ligure, ad Alassio, per commentare i risultati dei nostri atleti, partecipanti alla granfondo che sostituiva la GF Laigueglia valida per il circuito del Prestigio, e rinviata ben 2 volte per colpa del meteo. Fra i quasi 3000 partecipanti su un percorso "unico" di 105 km con oltre 2000 mt di dislivello, c'erano pure i nostri portacolori, fra i quali, la palma del migliore ciclodeltino spetta a Giacomo Stoppa 3h17'43" 196° ass. 22° di cat.; e poi Simone Nicolasi 3h22'50" Federico Negri 4h01'24" Giuseppe Mirimin 4h01'24" Super Arianna Selvatico 4h24'06" e Claudio Bergamini 4h31'13"


UN GRAZIE  A TUTTI I NOSTRI PARTECIPANTI



22 APRILE

GF MAROSTICA



ALCUNE FOTO

22 APRILE

GF LAIGUELIA e ALASSIO




22 APRILE

GF BRESCIA MTB
TROFEO  EASY MTB


22 APRILE

GF LIOTTO   VICENZA


 15 APRILE

RADUNO  LUSIA



15 APRILE

GF DE ROSA     FIRENZE




Un Super Treno Arancio è quello che ha fatto tappa a Firenze, per la Granfondo De Rosa; gara valida come seconda prova del Circuito Prestigio 2018 e anche del Challenge ALE' 2018.
Non è stata proprio una vera giornata primaverile, con una pioggerellina sporca di sabbia del deserto che ci ha accompagnati lungo quasi tutta la gara.
La città di Firenze è spettacolare e in più, quest'anno, come luogo di partenza è stato scelto il Piazzale Michelangelo dal quale si può ammirare tutta la città dall'alto.
Per il gruppo del Ciclo Delta 2.0 ogni trasferta diventa una festa, lo sappiamo che è molto difficile salire sul podio, ma è  facile divertirsi in compagnia, fra pedalate e cene di gruppo.
Quest'anno il Treno Arancio era composto da  21 nostri portacolori pronti sulle griglie di partenza per poi sfidarsi lungo i due percorsi proposti dagli organizzatori. Sul percorso "lungo" molto impegnativo di 132 km con ben 2400 mt di dislivello, ha tagliato per primo il traguardo con la maglia arancio Lentini Gaetano in 4h16'53" 122° assoluto 29° di categoria con oltre 31 kmh di media. A ruota 125° assoluto è giunto Stoppa Giacomo 4h17'03" 7° di categoria. E poi nell'ordine Nicolasi Simone 4h35'37" Freguia Maicol 4h36'38" Marangon Denis 4h46'22" Mantovan Alessio 5h00'28" Pellizzari Amanzio 5h12'04" Mirimin Giuseppe 5h17'57" Padovan Mirco 5h25'14"
E poi la nostra quota rosa Moscardo Francesca 5h35'59" 7' di categoria, e Selvatico Arianna 5h47'42" ha preceduto Bergamini Claudio che ha chiuso la sua prova in 5h55'20"
Per quanto riguarda il percorso "corto" di 95 km abbiamo avuto il nostro Peraro Alessandro che con il tempo di 2h45'39" si è classificato al 161° posto e 27° di categoria, precedendo nell'ordine Boscolo Michele 2h53'08" Marangoni Michele 2h59'10" Bovolenta Barbara 3h05'08" che ha conquistato il 10° posto di categoria, Tolomei Davide 3h05'11" Negri Federico 3h05'14" Sergi Andrea 3h18'05" Tandin Michele 3h21'55" Guarnieri Stefano 3h35'19"
Ora il gruppo Ciclo Delta 2.0 si prepara per affrontare la trasferta di domenica prossima del 22 aprile per partecipare alla Granfondo Città di Marostica ... altra festa "color Arancio"




25MARZO

GF CITTA' DI PADOVA


Prima domenica di primavera, anche se le temperature al mattino erano appena sopra lo zero !!!
Una domenica ricca di appuntamenti per il Treno Arancio impegnato su vari fronti con numerosi ciclisti Ciclodeltini.
Dallo splendore del Prato della Valle c'è stata la partenza della GF Città di Padova, quest'anno inserita nel Circuito del Prestigio;
2000 i partecipanti che si sono sfidati su 2 percorsi inediti di 128 e 92 km fra i Colli Euganei e i Monti Berici.
Sul traguardo di Padova il Treno Arancio quest'anno si è colorato di "Rosa" con 3 ottimi risultati delle "nostre" portacolori:
il posto d'onore è per MARZIA GROSSELLE che ha vinto la sua sfida personale completando il percorso "lungo" in 4h20'40" conquistando il 3° gradino più alto del podio nella classifica di categoria.
Grandi emozioni pure nel percorso "corto" dove abbiamo avuto altri 2 risultati eccellenti dalle nostre atlete:
BARBARA BOVOLENTA 2h56'47" e FRANCESCA MOSCARDO 3h25'44" hanno conquistato entrambe il 4° posto nelle rispettive categorie.
UN GRANDE APPLAUSO ALLE NOSTRE DONNE


25 MARZO

RADUNO a GRIGNANO


 
 

18 MARZO TORBOLE (TN)
La terza edizione della GF Lake Garda che si è svolta in Trentino, con partenza da Nago Torbole sulle rive nord del Lago di Garda, verrà ricordata non tanto per la gara ma soprattutto per la situazione meteo che ci ha fatto "soffrire"
molto più che nelle 3 ore di gara.
Dopo il maltempo dei giorni precedenti, i percorsi hanno subito qualche piccola variazione, mantenendo però la bellissima salita del Passo del Ballino, raggiungendo quota 763 mt dopo aver pedalato in salita per quasi 13 km.
A parte qualche piccola galleria poco illuminate e molto pericolose, il percorso di gara era bellissimo, con il manto stradale in perfette condizioni
E per la prima prova del circuito Challenge ALE' 2018 il Treno Arancio del Ciclo Delta 2.0 ha risposto alla grande con la trasferta in massa di ben 21 partecipanti, ottenendo nella classifica di squadra un ottimo 3° posto.
Grandi risultati sono arrivati pure dai singoli atleti ciclodeltini, nei 2 percorsi proposti dall'organizzazione, 92 km per il percorso "lungo" e 58 per il "corto".
Iniziamo sottolineando la prova super di Gaetano Lentini; siamo certi che quest'anno si toglierà e ci darà moltissime soddisfazioni, come a Torbole che pur non trovandosi al meglio su un percorso bagnato,
il nostro Gaetano ha tagliato il traguardo in 2h33'58" alla spaventosa media oraria di 39,20 km/h conquistando il 34° posto assoluto e 13° di categoria.
Con il tempo di 2h47'14" sono giunti appaiati Simone Nicolasi 22° di cat. e Giacomo Stoppa 14° di cat.
E poi nell'ordine Maicol Freguia 2h49'11" Denis Marangon 2h51'25" Michele Boscolo 2h59'49" Michele Marangoni 2h59'51" Amanzio Pellizzari 3h07'57" Giuseppe Mirimin 3h16'59" Mirco Padovan 3h17'04"
E poi c'è stato l'arrivo della nostra portacolori Arianna Selvatico che con il tempo di 3h30'59" ha conquistato il 7° posto di categoria nel "lungo". Infine hanno chiuso la loro prova Claudio Bergamini 3h34'56" e Alessio Mantovan 3h42'53"
I risultati dei Ciclodeltini sono stati da applausi pure nel percorso "corto": iniziando da Alessandro Peraro che ha concluso la sua prova in 1h41'12" con una media oraria di 38,84 km/h conquistando il 55° posto assoluto ed il 6° di categoria.
E poi Federico Negri 1h53'07" e Davide Tolomei 1h53'08"
Ma sul gradino più alto del podio c'è andata la nostra portacolori Barbara Bovolenta 1' di categoria in 1h53'08" ... grande la nostra Barbara !
E dopo l'arrivo di Diego Trombin in 2h03'39" un'altra nostra Miss ha conquistato un gradino sul podio: Francesca Moscardo giungendo in 2h09'48" si è classificata al 3° posto nella classifica di categoria,
hanno concluso infine la loro prova Patrizio Veronese 2h22'32" e Mancini Giorgio 2h38'36"
Non ci rimane che fare un grosso applauso a tutti i nostri soci partecipanti


18 FEBBRAIO


Una prova al limite della resistenza umana su un percorso già duro, fra campi e golena del Po,
reso ancor più impraticabile dalla pioggia scesa costantemente nelle ultime ore e che ha accompagnato i biker lungo tutta la gara.
La prima prova del Campionato Provinciale MTB ACSI coincideva con la prova unica, valevole per il titolo di Campione Italiano MTB invernale ACSI.
Per questo motivo ha richiamato vari ciclisti amanti del ... fango, anche dalle regioni limitrofe.
Purtroppo il maltempo, ha fatto cambiare idea a parecchi  iscritti che hanno rinunciato persino a partire ma in 230 hanno deciso di sfidare il meteo e se stessi.
Fra i  bikers che hanno tagliato il traguardo c'erano anche i nostri rappresentanti del Treno Arancio ... infangati da paura,
stanchi morti ma contenti per aver portato a termine una prova di coraggio e di ... pazzia.
Sulla linea del traguardo DENIS MARANGON ci è giunto in poco meno di 3 ore; AMANZIO PELLIZZARI e
ANDREA BOSCOLO FORCOLA sono arrivati assieme sotto il traguardo dopo aver pedalato per 3 ore e 20';
e poco dopo c'è stato l'arrivo del mitico SIMONE SGOBBI stanco ma con il sorriso sulle labbra ... sporche di fango.
Fra le bikers in rosa, un applauso per la nostra baby BARBARA BOVOLENTA che ha sfiorato il podio conquistando il 4° posto
Mentre, hanno avuto piccoli problemi e sono stati costretti ad abbandonare la gara:
Davide Tolomei, Marco Giacobbe e Osvaldo Panfilio, ma avranno sicuramente tempo e modo per rifarsi.


4 MARZO
GRANFONDO STRADE BIANCHE 2018

Dopo aver visto i soffrire i professionisti nella gara del sabato, alla domenica mattina, puntuali, alle 8.30 nella splendida cornice della Fortezza Medicea, erano 5.000 i protagonisti della terza Gran Fondo Strade Bianche.
Partiti sotto un cielo più clemente di quello dei giorni scorsi, che nel corso della mattinata ha regalato anche qualche raggio di sole e ha reso la giornata più agevole ai partecipanti,
ma pur sempre su un percorso viscido e molto pesante.
Ben 3300 sono stati i ciclisti che hanno tagliato il traguardo nel totale dei due percorsi: 139 km con 31 km di "strade bianche" per il percorso "lungo" e 86 km con 21 di "strade bianche" per il percorso "corto".
Fra questi coraggiosi che hanno portato a termine la loro impresa, c'era pure il Nostro rappresentante del Ciclo Delta : FEDERICO NEGRI
Il Nostro portacolori ha concluso la sua prova in 3h34'15" tagliando il traguardo al 552° assoluto su 1373 che hanno optato per il "corto"
GRANDE FEDERICO : UNA FANTASTICA DIMOSTRAZIONE DI CARATTERE.




  

 
Torna ai contenuti | Torna al menu