2019 - CICLO DELTA

Vai ai contenuti

Menu principale:

2019

TRASFERTE
 
 
 

25 APRILE

LIDO DELLE NAZIONI
WILD BIKE LAKE "HARD"


Si è svolta giovedì 25 aprile la 2' edizione della Wild Bike Lake con partenza dal Lido delle Nazioni, a Comacchio;
una manifestazione per gli amanti della MTB aperta sia agli agonisti che ai cicloturisti. Un percorso molto veloce ma completamente sterrato di 30 km da compiere 2 volte.
E ai nastri di partenza avevamo alcuni nostri rappresentanti del Ciclo Delta 2.0:
Bene Giuseppe Mirimin che ha chiuso la sua prova in 2h16'56" classificandosi 64° assoluto 13° di categoria.
Affiancati sono giunti al traguardo Giorgio Boccato e Roberto Boscolo con il tempo di 2h43'38" rispettivamente 6° e 7° di categoria.
Mentre Emanuela Boscolo ha optato per la prova cicloturistica, ma poi al termine della gara, tutti assieme al pranzo ... dolce compreso, offerto dall'organizzazione.

28 APRILE

GF CITTA' DI MAROSTICA

Stiamo raccontando di una Granfondo assurda poichè a Marostica il 28 aprile 2019 i partecipanti a questa sfortunata manifestazione, hanno dovuto vincere contro il vento, la pioggia e persino la neve ... una vera bufera di neve !!! Una situazione così difficile che ha costretto al ritiro dalla gara, centinaia di partecipanti: su 420 partenti, solamente 96 "eroi" hanno tagliato il traguardo nel percorso unico di 62 km.
E fra questi arrivati, c'erano anche i nostri pazz... i nostri soci Davide Tolomei e Barbara Bovolenta che hanno impiegato poco più di 3h09' per completare la loro prova; 9° di categoria Davide, mentre la nostra Barbara è riuscita a salire con onore, sul 2° gradino del podio di categoria.
Una volta tagliato il traguardo, immediatamente sono stati tutti presi in consegna dagli addetti del soccorso, date le condizioni in cui si trovavano, dopo aver pedalato nel gelo.
Anche un'altro ciclodeltino ha preso il "via" alla granfondo, Angelo Boscolo che dopo poco metà percorso, e precisamente al 46° km, non essendo un discesista "pazzo" a malincuore ha abbandonato la gara



25 APRILE
RADUNO A VILLAMARZANA (RO)


Per il Raduno Cicloturistico che si è svolto a Villamarzana, si è messo in moto anche il nostro Treno Arancio, composto da Michele Marangoni, Alberto Battiston, Loris Boscolo, Demetrio Pozzato e Amanzio Pellizzari. Per i "granfondisti" la trasferta complessiva è stata di ben 181 km, graziati da un meteo molto incerto e nuvoloso, ma fortunatamente senza pioggia. Prima della partenza da Villamarzana, si sono aggiunti a loro Ferruccio Pietropolli, Piero Roma, Cristian Boniolo, Luca Tenan, Mariarosa Sarti e la "capitana" Lorella Pavan. Dopo l'alzabandiera in piazza, visto che ricorreva l'anniversario del 25 aprile, si è partiti tranquillamente per il raduno, per poi concludere, dopo un percorso di 55 km, con un ricco buffet e le premiazioni alle squadre più numerose: A.S.D. Ciclo Delta 2.0 si è classificata al 7° posto con 11 partecipanti.


28 APRILE
RADUNO  a LENDINARA

Un'altro raduno che poteva darci la possibilità di fare un'altra lunga trasferta ma il meteo ci ha messo lo zampino, con previsioni tipiche da "classiche del nord".
Michele ed Amanzio, decidono di fare il "medio" e quindi la "partenza" è stata data a Villadose.
I nuvoloni neri ci hanno accompagnato per tutta la giornata ma, come previsto da Meteo.it anche la temperatura è scesa notevolmente, fin sotto ai 10°C.
Comunque il Raduno Cicloturistico si è svolto quasi regolarmente, con la partecipazione di circa 150 ciclisti e una bella rappresentanza del Ciclo Delta 2.0.
Il Treno Arancio ha fatto decisamente una bella figura, squadra Nero-Arancio composta da Maurizio Finotti, Marziano Berto,
Alberto Battiston, Ferruccio Pietropolli, Piero Roma, Michele Marangoni, Amanzio Pellizzari e la "quota rosa-arancio" Annamaria Marangon, Manuela Boscolo e la "capitana" Lorella Pavan.
Per i due "granfondisti" la conclusione del giro è stata ... molto difficile, con l'abbandono delle bici, per l'incolumità dei due ciclisti ... ma ci siamo divertiti ugualmente.


14 APRILE
PARIGI ROUBAIX

I NOSTRI EROI NALL'INFERNO DEL NORD




14 APRILE
GF DE ROSA
FIRENZE

   

Da Firenze quest'anno il Treno Arancio del Ciclo Delta 2.0 è ritornato molto desolato ma soprattutto bagnato fradicio.
La partenza della Granfondo Firenze era posta nel Piazzale Michelangelo dal quale e possibile ammirare il fascino dall'alto di una delle città più belle al Mondo, ma quest'anno ... in una giornata uggiosa.
A dir la verità, le previsioni meteo non promettevano una bella giornata di sole ma solamente un po' di nuvolo, e invece, alle 8 e 25, a soli 5 minuti dalla partenza, ha iniziato a piovere ... di brutto. Ormai si è in griglia e si prova a partire, ma la temperatura iniziale di 10°C si è abbassata notevolmente, e pedalare in queste condizioni, non è il massimo della felicità.
Fatto sta che, nonostante gli oltre 2000 iscritti, solamente in 103 hanno completato il percorso "lungo" di 134 km e in 726 hanno portato a termine il percorso "medio" di 95 km.
E fra questi ultimi temerari (sinonimo di audace, folle, ardito, rischioso ... ) in 2 indossavano la divisa "arancio" del Ciclo Delta 2.0
Direi che è stato un buon risultato quello ottenuto da Fabrizio Poletto che ha chiuso in 3h08'53" con una media oraria superiore ai 30km/h nonostante la pioggia, giungendo 207° assoluto e 20° di categoria. Bravo pure il nostro Denis Marangon 3h18'01" 282°assoluto e 48° di categoria, soddisfatto di aver completato la gara ... ancora vivo.
Ci hanno provato ma senza un risultato positivo, pure altri nostri amici ciclodeltini: Simone Nicolasi, Arianna Selvatico, Cristian Boniolo, Mariarosa Sarti, Stefano Guarnieri, Giacomo Stoppa e Michele Boscolo ... anche a loro va il nostro grazie.


Torna ai contenuti | Torna al menu